27 8 19

Obiettivi ambiziosi per il 2019

Chiuso il 2018 con un fatturato di 130 milioni, l’obiettivo per quest'anno è di attestarsi sui 200 milioni e una crescita degli occupati fino a 400 persone.

La meta di EMS Group è ambiziosa, ma molto chiara. Il gruppo mira a diventare punto di riferimento globale nel settore della de/palletizzazione di contenitori in vetro, plastica e metallo per i settori food & beverage, hollow glass, canmaking, petfood, chemical & pharmaceutical. Un obiettivo su cui EMS Group punta spedito, a meno di un anno dalla sua nascita. L’amministratore delegato Giovanni Ronconi annuncia infatti un 2019 in accelerazione: 100 dipendenti in più, passando da 300 a 400, e una crescita di fatturato da 130 a 200 milioni di euro, anche con nuove acquisizioni.

INNOVAZIONE. Quali sono gli ingredienti della strategia del gruppo? Al primo posto ci sono l’integrazione e l’innovazione. «Abbiamo riunito i responsabili della ricerca e sviluppo delle aziende consociate costituendo un unico team di gruppo - spiega Ronconi - e dedichiamo 10 mila ore l’anno all’innovazione per offrire soluzioni sempre più efficienti alle esigenze di un mercato globale in continua crescita e trasformazione». EMS Group inoltre sta chiudendo un accordo con l’Università di Parma volto a creare un centro di ricerca specializzato, in particolare, nello studio di nuovi materiali più leggeri e resistenti e nell’efficientamento dei processi.

INTEGRAZIONE. L’integrazione di EMS Group sta interessando anche gli altri comparti aziendali, a partire dagli uffici progettazione e commerciale. «Una riorganizzazione mirata a fornire risposte più rapide, flessibili e su misura ai nostri clienti» continua Ronconi. Clienti che il gruppo annovera già in 25 Paesi in 5 continenti: leader nel settore del confezionamento nei mercati hollow glass, food & beverage, con referenze del calibro di Barilla, Nestlè, Ferrero, Diageo, Owens-Illinois. L’integrazione riguarda anche i prodotti ed anche su questo piano il gruppo offre più della somma delle sue parti. «Le nuove sinergie interne ci permettono di sviluppare linee complete anche per quanto riguarda movimentazione e magazzinaggio».

TERRITORIO. La crescita di EMS Group ha già ricadute positive sul territorio. Innanzitutto a livello occupazionale. «Stiamo cercando in particolare figure tecniche in ambito meccanico, elettronico e di sviluppo software - spiega Ronconi - sia junior che senior, con disponibilità a trasferte e competenze nella gestione del cliente». Una ricerca purtroppo non facile, dovuta alla carenza di questi profili sul mercato del lavoro nazionale. «Per questo continuiamo a credere nella “formazione sul campo”, aprendo le porte ai giovani per tirocini, stage e alternanza scuola-lavoro» sottolinea Ronconi. Un’opportunità che per i diretti interessati può essere il primo passo di una carriera in azienda, e che, in generale, contribuisce a trasmettere e aumentare il know how complessivo della packaging valley emiliana.

Il Gruppo EMS